L’Idromele è una bevanda ritenuta sacra dai popoli antichi ed ha un origine assai più remota di quella del vino. Già nell’antico Egitto 5000 anni a.C. questa bevanda era offerta in onore degli Dei. Celti, Greci e Romani ne facevano uso sia come raffinata bevanda da simposio, sia durante le cerimonie sacre. La “bevanda degli Dei” è ancora oggi ben conosciuta nel Nord Europa, dove lo chiamano “mead”, in Germania ed Austria è noto come “met” ed in Francia “hydromel”. In Italia è stato praticamente dimenticato e sostituito dal vino d’uva.

 

L’espressione luna di miele deriva dall’antica e propizia tradizione del suocero di regalare idromele ai giovani sposi.

 

L’Idromele si ottiene grazie alla fermentazione alcolica del miele. In questo processo gran parte delle sostanze zuccherine del miele vengono trasformate dai fermenti enologici in alcol, mentre gli aromi del nettare raccolto dalle api creano il loro particolare sapore.

A seconda del tipo di miele messo a fermentare l’idromele varia dal secco al dolce con un grado alcolico tra i 10 e i 14 gradi. Il risultato è un armonioso e piacevole vino, ben fruttato con un fine tono di miele. Queste qualità migliorano con l’invecchiamento.

E’ un ottimo digestivo, ma anche un gradito vino da meditazione gustato in compagnia. Và servito ben temperato a 16°-18°C in ampli calici.

apicoltura apimilan miele guido milan

L’IDROMELE

Logo Apimilan di Guido Milan - apicoltura
contatori

Apimilan di Guido Milan - Via Diego Valeri, 18 - 35037 Teolo (PD)

 

Tel. 329-0255000

Mail: apimilan@gmail.com

 

P.Iva 04229490281

Logo apicoltura Apimilan di Guido Milan Teolo - Padova